Home Page

Artisti Lucani

Guest Book

Collaborazione

R. Zaza Padula

le OPERE

Potenza



Donna Isabella Glinni

- Romanzo -

Rachele Zaza Padula
 

 

 

 

.

All'atto della partenza, una promessa: "Isabella ti porto nel cuore. ti scriverò"
Ed Isabella da quel momento non visse che per quelle parole.

.


Il romanzo è ambientato nella Basilicata del ‘700 pervasa dai primi fermenti liberali di riscatto, interpretati e avvertiti da spiriti illuminati dell’alta borghesia e della nobiltà.
In contrasto, qualsiasi tentativo di lotta in nome della libertà e dell’uguaglianza lascia le masse popolari, che vivono e sono vissute nell’ignoranza e nell’abbandono, incredule e indifferenti.
La famiglia Glinni, i cui avi giunsero dall’Irlanda ad Acerenza ai primi del ‘600, scacciati dalla loro patria, conquistata dagli inglesi, spicca per nobiltà di casato ed intellettuale. Tra i suoi membri ci sono figure indimenticabili: Patrick o Connors, Gran Maestro dei Cavalieri Templari; l’arcidiacono Filippo; il letterato Giuseppe, che aggiunge al suo nome quello di Ottomani come esperto orientalista, maestro e amico di Mario Pagano, il giurista eccellente, il patriota, vittima della Rivoluzione napoletana del 1799; Luigi, il velite dell’esercito napoleonico, morto in Russia nel 1812; Antonio, fisico nella Regia Università di Napoli;  e tante altre, palpitanti di forte umanità, appartenenti  alla servitù contadina e domestica di casa Glinni.
Donna Isabella è al centro della narrazione; intorno a lei si muovono i numerosi personaggi e le vicende della famiglia. Ella affascina per la audacia che la spinge a sfidare consuetudini antiche e per questo diventa il simbolo del mondo che sta cambiando.
Con la sua personalità, certamente moderna per l’età in cui vive, personifica le aspirazioni della donna ad  essere protagonista della storia, pur nel rispetto dei ruoli che le sono propri, con onestà di propositi e con grande spirito di sacrificio.
La Basilicata con i suoi silenzi, la sua solitudine, la sua  asperità fa da sfondo. Tra mito e storia l’autrice fa rivivere, attraverso un linguaggio, volutamente ampio ed evocativo,  atmosfere, usi, costumi, eroismi e quotidianità di un mondo  lontano, che, a guardar bene, ancora oggi sopravvive in alcuni angoli della regione lucana.
In Basilicata il vento, le rocce, gli animali delle foreste, gli alberi raccontano e sono talvolta gli unici testimoni dello sforzo di una regione, che, pur consapevolmente aperta alla nuova civiltà tecnologica e globale, vuole conservare gli echi e i richiami delle proprie tradizioni.
 

Sono grata a Carlo Glinni per avermi messo a disposizione l'archivio di famiglia e a Mimmo mancusi per l'incoraggiamento e la stima.

In copertina:
J. L. David: Madame Séseriziat
Museo di Louvre, Parigi

Pianetalibro Editori - Possidente (PZ)
Stampato nel mese di Luglio 2006

Pubblicazione sul web autorizzato dall'Autore

 

 

 

[ Mailing List ] [ Home ] [ Scrivimi ]