Rotonda

.

Foto degli Utenti

Foto del Sito

i Monumenti

.
 

Hanno Scritto B a c h e c a Inserisci Foto
gli Artisti Commenti Foto Massiccio del Pollino

Comune di Rotonda

 

Comune (PZ)
E Abitanti  3.890
Altitudine 559 mt.
Superficie 42,33 Kmq
* C.A.P. 85048

 

  Municipio 0973.661005
  Guardia Medica 0973.661260
  Ente Parco Naz. Pollino 0973.661692
  Museo Paleontologico 0973.667321
  Guide ufficiali del Parco    -    0973/661505   /661813   /661431
  Carabinieri 0973.661001


ROTONDA

Il nome Rotonda compare per la prima volta in una pergamena datata 1083 come attesta il Racioppi. Nella descrizione di “Tutta l’Italia et isole pertinenti ad essa” (Frà Leandro Bolognesi, 1596 pag. 2004) si legge il perché di questo specifico lessema. La parola si riferisce alla disposizione di edifici, intorno ad un castello, arroccato su un’altura, ubicati in modo tale da sembrare un unico blocco rotondo. E’ tesi condivisa da molti storiografi che Rotonda sorga nel sito dell’antica Nerulum e coincida pertanto con lo snodo in cui le principali arterie stradali (Popilia o Annia e quella che passava da Grumento), in epoca romana, si incontravano.
Già dal 317 a.c. si registra in Nerulum la presenza dei proconsoli Barbula e Bubulco, dopo la lunga offensiva che aveva portato gli eserciti romani ad occupare le terre di Acerenza fino a Nerulum. Non si conosce la data di nascita del centro di Rotonda, ma si sa per certo che quando Roberto il Guiscardo andava conquistando i territori del Principato di Salerno Rotonda cadde nelle sue mani, come riferisce una carta latina. Dal secolo VIII è impossibile scindere la storia di Rotonda da quella degli altri centri del sud Italia. Nella condivisione di un comune destino, subì il dominio di questa o quella stirpe, di questo o quel casato.
Da nucleo facente parte del Castaldato di Laino, nell’anno 849, rientra tra i possedimenti del Signore Guglielmo di Campania quando la dinastia normanna pone fine al dominio longobardo nel secolo XI. La regina angioina Giovanna II vende Rotonda alla famiglia Scannasorece di Napoli; nel 1419 il centro è infeudato alla potente famiglia dei Sanseverino che, con alterne vicende, vi esercita il controllo fino all’abolizione dei possessi feudali. Dopo il dominio aragonese e quello borbonico, si arriva per Rotonda ai secoli definibili “bui” a causa dell’inesistenza di scritti che documentano i fatti (XVI – XVIII sec.). La data del 2 settembre 1860 rimarrà invece eternata nella lapide posta sulla facciata della casa che ospitò l’eroe dei due mondi proveniente dalla Calabria.

tratto da: www.comune.rotonda.pz.it 

 

Repertorio artistico-turistico

Ruderi di un castello del secolo XV.

Santuario della Consolazione con una bella statua marmorea della Madonna del 1572, due tondi marmorei a rilievo del ‘600, intagli lignei riccamente decorati, pure del ‘600, intagli lignei riccamente decorati, pure del ‘600 ed una Sacra Famiglia dipinta da Pietro Antonio Ferri. Sala di storia naturale del “Mercure” con alephas antiquus falconer, ed una statua in pietra, di artigiano locale, del '500.

 

Frazioni: Conochiella, Fratta, Galione, Malita, Montagna Fratta, Prastio, Rifugio Montano, Rotonda Scalo, Serra.

 

 

 

Manifestazioni ed eventi:

19 marzo

Falò di San Giuseppe e sagra delle lasagne e ceci - c.da Piano Incoronata

ultimo sabato e
domenica di maggio

Festa della Madonna dell'Addolorata  - c.da Piano Incoronata

8/13 giugno

Festa di Sant'Antonio e sagra dell'abete

28/29 giugno

Festa dei SS. Pietro e Paolo - c.da San Lorenza

17/18 agosto

Festa in onore della Madonna della Consolazione

prima domenica
di ottobre

Festa in onore della Madonna del Rosario

 

 
Fiere e Mercati

mercati:

secondo e quarto giovedì del mese

fiere:

lunedì prima di Pasqua / 13 giugno / 17 giugno


Altri Eventi (segnalati)

 


 

[ Mailing List ] [ Home ] [ Scrivici ]