Artisti in Lucania

Banzi

 

 

Gerardo Renna

Le mie Poesie

BANZI (1)

Piccolo, dolce mio paese,
t'amo senza pretese!

T'amo per la tua semplicità,
t'amo per la tua passata grandiosità!

T'amo, diletto mio paesello,
sempre caro, sempre bello!

T'amo per la pace delle tue verdi
profonde vallate!

T'amo
e sempre più t'amo,
come un figlio
dalla mamma lontano!


AL NOSTRO PAESE (1)



A noi Banzesi piace tanto stare al nostro paese.

Piccolo è il borgo, ma per noi tanto caro!

Su di una collina si distende, come un astro fulgente!

Dal piano
già lo vediamo da lontano, quando a casa ritorniamo.

La gioia allora ci invade l'animo
per il piacere di poterlo presto rivedere!

Poco dopo
nella valle scendiamo, dove le “grotte” rivediamo,
un tempo di pastori ricovero con i loro bestiami.

Oltre il ponte sul “Banzullo”, dopo la prima curva,
bianca e solitaria
la “madonna degli emigranti” rivediamo.

Inarrestabile l'emozione ci assale,
mentre la corriera per la collina sale.

Con avidità la campagna guardiamo, bella e verdeggiante!

E su di un altro di questi tornanti
il crocefisso
di Gesù Cristo, del mondo il Salvatore,
è sempre lì, come un padre,
dei suoi figli lontani il ritorno ad aspettare!

Ancora oltre, dopo qualche curva,
la “fontana nuova”
di fresca e buona acqua sgorgante, anch'essa e lì ad aspettarci!

Con il cuore di gioia palpitante
finalmente nel nostro paese entriamo.

Nei pressi di Padre Pio scendiamo
e, con le valige in mano, verso casa ci dirigiamo.

Il garrire delle rondini strepitose,
che qui sfreccian grosse e numerose,
ci accoglie festoso!

Anche i passeri,
in frotta e con il loro gaio vocio, ci accolgono con allegria!

Al nostro paese,
tutti (o quasi...) ci vogliamo bene, ché tutti ci conosciamo
e sempre ci salutiamo, quando ci vediamo.


Banzi,mercoledì 22 luglio 2009

 

POESIE

IMMAGINI

 

 

.



Contatore: 1.925

[ Home ]

[ Scrivimi ]


riservato



pagina creata il: 03-02-2017